Gli invisibili. Tre film da vedere al cinema dal 12 aprile

Cosa vedere al cinema questo week end? Come ogni settimana arriva la nostra rubrica di cinema poco visibile. Vi segnaliamo e consigliamo i film in sala con una bassa distribuzione, le pellicole poco pubblicizzate che meriterebbero di essere conosciute. Correte a cercarli nella vostra città prima che vengano tolti, oppure se non li trovate, segnateveli per recuperarli in futuro.

 

Il Prigioniero Coreano

(Corea del Sud, 2016) un film di Kim Ki-duk. Con Ryoo Seung-Bum, Lee Won-geun, Kim Young-min, Guyhwa Choi. Drammatico. Durata 114 minuti.
Il film è oggi distribuito in 25 sale cinematografiche

Quando il motore della sua barca si rompe, un pescatore della Corea del Nord va alla deriva verso la Corea del Sud. Lì viene sottoposto a brutali interrogatori, poi viene rispedito in patria. Prima di lasciare il paese, realizza quanto esso sia diverso dall’immagine di “paese sviluppato” che ha sempre avuto e si rende conto di quanto lo sviluppo economico non corrisponda alla effettivà felicità di un popolo. Tornato nel Nord, l’uomo subisce lo stesso trattamento, finché non si trova intrappolato contro la sua volontà tra le due ideologie.

La Casa sul Mare

(Francia, 2017) un film di Robert Guediguian. Con Ariane Ascaride, Jean-Pierre Darroussin, Gérard Meylan, Anaïs Demoustier, Robinson Stevenin. Commedia. Durata 107 minuti.
Il film è oggi distribuito in 28 sale cinematografiche

In una piccola baia vicino a Marsiglia si trova la bellissima villa di proprietà di un uomo anziano che sta vivendo i suoi ultimi giorni di vita. I suoi tre figli decidono di riunirsi intorno a lui: Angela (un’attrice che vive a Parigi), Joseph (che si è appena innamorato di una ragazza giovanissima) e Armand (l’unico che si sta occupando del ristorante di famiglia). L’arrivo di un gruppo di persone in barca metterà in subbuglio il loro equilibrio.

Il Cratere

(Italia, 2017) un film di Silvia Luzi, Luca Bellino. Con Sharon Caroccia, Rosario Caroccia. Drammatico. Durata 93 minuti.
Il film è oggi distribuito in 14 sale cinematografiche

Sharon, 13 anni, è l’unica speranza di riscatto per suo padre Rosario, proprietario di una bancarella da luna park. La ragazzina infatti sa cantare, nello stile neomelodico napoletano che può apparire come il biglietto di ingresso per il successo a certe latitudini, dunque fin da quando era bambina si esibisce davanti ai clienti della bancarella del padre. Ma Rosario vuole di più, e nella sua ambizione vincolata strettamente al talento della figlia si trasforma in un padre padrone, uno Zampanò contemporaneo asservito alle logiche di popolarità dei talent show televisivi e di quel sottobosco di “produttori musicali” che nutre (per lo più false) speranze a suon di bigliettoni.

 

Ancora in sala trovate i film che vi abbiamo consigliato qui la scorsa settimana.