Gli invisibili. Cosa vedere al cinema dal 18 ottobre

Cosa vedere al cinema questo week end? Come ogni settimana arriva la nostra rubrica di cinema poco visibile. Vi segnaliamo e consigliamo i film in sala con una bassa distribuzione, le pellicole poco pubblicizzate che meriterebbero di essere conosciute. Correte a cercarli nella vostra città prima che vengano tolti, oppure se non li trovate, segnateveli per recuperarli in futuro.

 

Le Ereditiere

(Paraguay, Germania, Uruguay, Brasile, Norvegia, Francia, 2018) un film di Marcelo Martinessi. Con Ana Brun, Margarita Irún, Ana Ivanova, Nilda Gonzalez, María Martins, Alicia Guerra, Regina Duarte, Raúl Chamorro, Ana Banks, Inés González Guerrico, Javier Villamayor, Yvera, Chili Yegros, Lucy Yegros, Beto Barsotti. Drammatico. Durata 98 minuti.
Il film è oggi distribuito in 35 sale cinematografiche

La storia di due donne sulla sessantina, Chela (Ana Brun) e Chiquita (Margarita Irun), entrambe discendenti della borghesia coloniale decaduta di Asunción. Dopo essere state insieme per trent’anni, devono separarsi a causa di una deleteria situazione finanziaria. Per via di un debito da saldare, infatti, sono costrette a vendere i loro beni e Chiquita finisce in carcere. Ritrovatasi da sola, Chela deve affrontare una nuova realtà, nonché cambiare il suo vecchio stile di vita. Riprende a guidare dopo anni di stop e inizia a lavorare come tassista per un gruppo di anziane signore benestanti. Nella sua nuova routine un giorno entra anche la giovane Angy (Ana Ivanova), con cui Chela stabilirà un legame che la porterà ad aprirsi al mondo e a intraprendere una rivoluzione personale.

In Viaggio con Adele

(Italia, 2018) un film di Alessandro Capitani. Con Sara Serraiocco, Alessandro Haber, Isabella Ferrari. Drammatico. Durata 83 minuti.
Il film è oggi distribuito in 54 sale cinematografiche

Adele (Sara Serraiocco) è una ragazza speciale. Libera da freni e inibizioni, indossa solo un pigiama rosa con le orecchie da coniglio, non si separa mai da un gatto immaginario e colora il suo mondo di Post-it, dove scrive tutto quello che le passa per la testa. Cinico e ipocondriaco, Aldo (Alessandro Haber) è un attore di teatro che, appoggiato da Carla (Isabella Ferrari) – sua agente, amica e occasionale compagna di letto – si trova alla vigilia della sua ultima grande opportunità nel mondo del cinema. L’ improvvisa morte della mamma di Adele sconvolge i piani di Aldo che scopre solo ora di essere il papà della ragazza. Con il compito di dirle la verità e l’intento di liberarsene, Aldo parte con Adele risalendo dalla Puglia su una vecchia cabrio per affrontare un viaggio dalla meta incerta: una nonna scorbutica, una zia avida, un fidanzato misterioso. Accomunati dalla solitudine e dal bisogno di amore, i due si scopriranno poco a poco, inaspettatamente, un padre e una figlia.

Guarda in Alto

(Italia, 2017) un film di Fulvio Risuleo. Con Giacomo Ferrara, Aurelia Poirier, Ivan Franek, Lou Castel, Claudio Spadaro, Emilio Gavira, Alida Calabria, Cristian Di Sante. Drammatico. Durata 90 minuti.
Il film è oggi distribuito in 9 sale cinematografiche

Guarda in alto, il film diretto da Fulvio Risuleo, segue la storia di Teco (Giacomo Ferrara), un giovane che lavora come assistente in un forno. Una mattina assiste a un evento bizzarro che lo conduce in un’avventura che si svolge per intero sui tetti di Roma. Come in un road movie, Teco si muove da un palazzo all’altro spinto dalla curiosità scoprendo un mondo e un popolo “sopraterraneo”. Una vera e propria comunità con i suoi abitanti e le sue regole: una banda di bambini mascherati che sfugge dalla realtà degli adulti, un apicoltore eremita (Lou Castel) tra le rovine romane, una mongolfiera proveniente dalla Francia guidata da Stella (Aurélia Poirier), un’affascinante ragazza e molto altro. Teco è stupito da tutte quelle scoperte e di quante sorprese ancora quel mondo possa rivelargli, in fondo è bastato semplicemente seguire l’istinto e guardare in alto.

Ancora in sala trovate i film che vi abbiamo consigliato qui la scorsa settimana.