A Torino il SEEYOUSOUND International Music Film Festival

Arrivato alla sua quarta edizione il SEEYOUSOUND International Music Film Festival si terrà a Torino dal 26 gennaio al 4 febbraio.

 

Dieci giorni di festival, 62 film in programma, 4 sezioni competitive, 2 rassegne fuori corso, una retrospettiva, un’anteprima internazionale, un’anteprima europea e 27 anteprime italiane sono solo alcuni dei numeri del SEEYOUSOUND primo festival in Italia dedicato al cinema a tematica musicale che si terrà presso il cinema Massimo del Museo Nazionale del Cinema.

Ma cosa vedremo in questi dieci giorni?

 

Il festival si aprirà il 26 gennaio con il film muto “Ingeborg Holm”, film muto di Victor Sjöström, musicato dal vivo da Corrado Nuccini, Iosonouncane ed Enrico Gabrielli. Durante la serata ci sarà anche l’inaugurazione di #SoundFrames, mostra dedicata proprio a cinema e musica che fino al 7 gennaio 2019 sarà ospitata dal Museo Nazionale del Cinema.

Scena del film “Ingeborg Holm” film muto di Victor Sjöström

SEZIONI COMPETITIVE

Il Concorso Internazionale Long Play quest’anno si fa doppio dividendosi tra FEATURE dedicato ai lungometraggi di finzione e la sezione DOC dedicato al documentario.

I film in competizione del LONG PLAY FEATURE sono sei, selezionati Fabrizio Dividi e provenienti da tutto il mondo. Altrettanti documentari saranno in concorso per la sezione LONG PLAY DOC curata da Paolo Campana. 

Il concorso 7INCH vede in gara 12 cortometraggi internazionali, selezionati da Francesco Giugiaro. Mentre la sezione SOUNDIES, concorso per il formato ‘musicale’ per eccellenza, proporrà 20 videoclip selezionati tra la migliore produzione del 2017, fra i 350 video ricevuti e ricercati dalla curatrice Federica Ceppa.

Il festival assegnerà inoltre altri quattro riconoscimenti: il premio per la Miglior Colonna Sonora Originale, il Premio Torinosette per il Miglior Film; il Premio “Direct A Music Short (D.A.M.S.)” e il Premio Distribuzione Lab80.

“LOVE RECORDS” di Aleksi Makela

FUORI CONCORSO

Fuori concorso spiccano due rassegne: Rising Sound curata da Juanita Apraez Murillo che ci guiderà all’interno dell’universo della Radio, mentre Into the Groove mantiene la sua vena mainstream raccontandoci il mondo delle nuove tendenze musicali ma occupandosi anche dei cult.

Quest’anno, per la prima volta nella storia del Seeyousound, ci sarà spazio per un omaggio dedicato a Tony Palmer, personaggio simbolo e uno dei più grandi registi al mondo di film riguardanti la musica.

MUSICA FUORI DAL CINEMA

Ma il SEEYOUSOUND non è solo cinema. Saranno molti gli incontri, i panel e gli eventi correlati al festival. Per celebrare i 40 anni di The Man-Machine, settimo album dei Kraftwerk, si terrà una mostra KRAFTWERK – THE MAN MACHINE EXPERIENCE, curata da Paolo Campana e Gianluca Pandullo. Il 3 febbraio, inoltre, si terrà il Kraftwerk Day al Circolo dei Lettori e durante il festival saranno distribuiti al pubblico foto e memorabilia della band tedesca.

Sempre sabato 3 il regista e dj Don Letts sarà di nuovo protagonista, questa volta dietro la consolle del Magazzino sul Po, per dar vita al PARTY SYS IV.

Ogni sera inoltre sarà AFTER FESTIVAL al Circolo Amantes con aperitivi e dj set, tra cui imperdibile quello di venerdì 2 febbraio, che vedrà ai piatti il regista Stephan Plank. Mentre il 4 febbraio segnaliamo il critico musicale Alberto Campo, che nella veste inedita di Movie-Jockey, proporrà un collage di spezzoni di film animati da canzoni famose e non, uniti per dare forma a una trama inedita per il progetto TRANSMISSION, curato da Aiace Torino.

Seeyousound è organizzato dall’Associazione Choobamba in collaborazione con il Museo Nazionale del Cinema, con il patrocinio di Regione Piemonte e il contributo di Fondazione CRT e Città di Torino.

Tutte le informazioni dettagliate su orari e programmi li trovate sul sito www.seeyousound.org e qui il catalogo dell’evento. Noi di FuoridiCinema saremo presenti e vi racconteremo il festival.